Senza categoria

Ocean’ S Eleven

OCEAN’ S ELEVEN – Informazioni sul prodotto

Danny Ocean, ladro, affascinante, sicuro di sé. Un George Clooney coraggioso che esce dal carcere pronto a commettere lo stesso reato che ce lo aveva trattenuto per quattro anni. Ma questa volta il bottino vale totalmente il rischio! Alessandro Mori ha visto e recensito per voi quest’edizione Dvd.

Danny Ocean – George Clooney – non è il solito ladro. E non è nemmeno il solito ladro gentiluomo. E’ esperto, freddo, sicuro di sé, e questa volta ha molto di più da portare a casa: non solo una montagna di soldi.

Ha in mente un colpo difficile ma perfettamente congegnato, che per essere portato a compimento ha bisogno di menti criminali sopra la media. Un cast d’eccezione sta dietro a tutto questo, Rusty Ryan (Brad Pitt), altra mente pensante, un esperto d’esplosivi, Basher Tarr (Don Cheadle), un borseggiatore esperto, Linus Caldwell (Matt Damon), il tecnico informatico, Livingston Dell (Eddie Jemison), un croupier a fare da basista, Frank Catton (Bernie Mac), un truffatore ormai avanti negli anni, Reuben Tishkoff (Carl Reiner), due factotum, Turk (Scott Caan) e Virgil Malloy (Casey Affleck), un acrobata circense, Yen (Shaobo Qin) ed ovviamente l’immancabile finanziatore, Reuben Tishkoff (Elliot Gould).

A completare l’opera mancano la vittima, Terry Benedict, ottimamente interpretata da Andy Garcia, l’obiettivo del colpo, un caveau blindato carico di biglietti verdi, e la componente femminile, Tess, la strepitosa Julia Roberts. Resta solo il dubbio su cosa effettivamente vogliano rubare undici eccelsi criminali dal bunker di tre casinò di Las Vegas… ed ora il dvd!

Video

Possiamo tranquillamente affermare che il lavoro svolto per la parte video è molto buono. Azzeccato, soprattutto tenendo conto che la pellicola per sua natura è impregnata di toni scuri. Scelta del regista Soderbergh, che ha voluto dare un’apparenza più calda a tutto il film; non mancano infatti tutte le tonalità che lentamente passano al rosso, cosa che conferisce a questo DVD una saturazione piuttosto elevata. Il contrasto resta in ogni caso sempre di ottimo livello. Non mettiamo sotto torchio nemmeno la luminosità; i colori sono sempre brillanti, proprio come tradizione di Las Vegas, ed è raro notare flessioni nella qualità generale. Sono veramente pochissime le scene un cui si nota la compressione in fase di encoding.

Audio

Questo non è certo il DVD che deve affascinare per la parte audio, ci pensa già il ricco cast a dare un tono elevato alla pellicola. Tuttavia nessuno disprezza un buon ascolto.

E infatti di buon ascolto si tratta. Due tracce Dolby Digital 5.1, in italiano e in inglese che espletano bene il loro incarico. Soprattutto nei dialoghi, visto che i prorompenti effetti speciali sono ‘pochini’. I canali anteriori assolvono bene il compito, con una notevole limpidità. I canali surround entrano in gioco ben poco, soprattutto nella seconda parte del film, mentre per il resto fanno parte d’accompagnamento, esaltando ulteriormente la colonna sonora curata da David Holmes.

Anche le sollecitazioni del subwoofer sono poche, ma quando il filtro legge la sua banda di ampiezza, la risposta è anche troppo presente. Fate caso alla demolizione del Casinò, o all’esplosione del furgone con lo ‘strizza’ dentro.

Extra

Related

Supernova

SUPERNOVA – Informazioni sul prodotto È affascinante questo Supernova, forse anche per la sua storia travagliata che lo ha trasformato in una sorta di film maledetto , film incompiuto, tagliato, come se non fosse mai realmente finito . Già la fascetta del DVD ci annuncia il film come fosse un evento particolare, mai visto: Versione […]

Love this post.0

“il Corsivo”: Satira Di Alto Livello O Bassa Adulazione

“Il Corsivo”: satira di alto livello o bassa adulazione ? Un dubbio aleggia fra i lettori dei giornali valdostani: “Il Corsivo” diretto da Giovanni Firera è un giornale satirico ? Partiamo dal titolo. Sotto la testata “Il Corsivo” campeggia la scritta “Il quotidiano del lunedi’”. Ma come quotidiano? Non esce una volta alla settimana? E’ […]

Love this post.0

Silgreen

Molti e molti anni fa vi era un luogo lontano, abitato da un popolo di contadini. Erano più di cent’anni che quella povera gente viveva schiava di incredibili superstizioni, trasmesse di padre in figlio generazione dopo generazione. Sotto il giogo di anni tenebrosi la saggezza e le antiche scienze erano andate perdute, spazzate via come […]

Love this post.0